Skip to content

In 10 secondi automobilista uccide il cane e il gatto

12 aprile 2010

l'articolo originale

Uno scoop così sugli “esteri” non è male, eh? Comunque con questo articolo inauguro con pieno diritto la categoria “sfiga” con cui evidenzierò quegli articoli il cui protagonista ci fa quasi pena per la sua sfortuna e la categoria “notiziona!” per le notizie che hanno cambiato il mondo. Non posso fare a meno di provare ad immaginarmi un giornalista che va in cerca di questi scoop e che, di fronte a questo dramma umano, ritorna esultante in redazione a buttare giù la cruda realtà.

Probabilmente da “il Resto del Carlino” di una ventina d’anni fa…

LONDRA – Giornata da incubo per un automobilista inglese, che ha investito nel giro di un minuto il suo cane e il suo gatto, uccidendoli. Steve Partridge, 35 anni, di Sherbourne (sud dell’Inghilterra) stava partendo per andare ad assistere alla partita della sua squadra del cuore quando è avvenuto l’incidente che è costata la vita ai suoi due amati animali. Ha spostato l’auto a marcia indietro e non si è accorto che dietro la vettura c’era il suo terrier Jacko addormentato, e l’ha investito in pieno. Partridge si è immediatamente spostato senza accorgersi che questa volta era il gattino di casa, Chivers, a trovarsi sulla sua micidiale traiettoria. Scosso dal duplice “assassinio” , il signor Partridge non ha però voluto rinunciare alla partita. La squadra ha perso, per la cronaca.

Qualcuno ha fatto meglio? 🙂

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: