Skip to content

Singhiozzo per 68 anni. Poi gli passa e muore.

21 aprile 2010

l'articolo originale

Ok, triste notizia, ma aveva anche 97 anni!!! Comunque anche questa notizia va a rimpolpare la gettonatissima categoria degli sfigati, a conferma che le sfortune estreme (degli altri) sono sempre divertenti. Un pò come nelle comiche di Stanlio e Ollio. Ad ogni modo questo tipo da guinness dei primati (che detta così potrebbe essere anche letta come birra per uomini primitivi) ha singhiozzato ininterrottamente per 68 anni. Ma non un “singhiozzino” leggero: roba da un “hic” ogni 3 secondi!

Per me è un santo laico.

Articolo trovato in rete sul sito del Corriere della Sera. Finchè al “corriere” non scoppia il server il testo è raggiungibile da qui.
Datato 29 Dicembre 2005

SINGHIOZZANDO PER UNA VITA
L’ incredibile primato di Charles Osborne: un singulto ogni due secondi per 68 anni. Poi il singulto passa e lui muore, a 97 anni.
DUBLINO (Irlanda) – Il Guinness dei primati – noto spin off di altrettanto noto birrificio irlandese – è il libro non religioso più venduto nel mondo, e la curiosità per l’incredibile è la chiave del suo successo. Oggi la BBC dedica un servizio fotografico alle stranezze a sfondo medico, dal tumore più grande del mondo (137 kg. per una multicisti ovarica) al più grande calcolo renale (pesante 350 grammi per una larghezza di 12 centimetri).
IL SINGHIOZZO DELLA VITA – Tra i protagonisti indiscussi dell’ultima edizione del libro c’è sicuramente lo statunitense Charles Osborne entrato a farvi parte per aver avuto il più lungo attacco di singhiozzo mai registrato. Al signor Osborne il singhiozzo arrivò un giorno del lontanissimo 1922, mentre, nella sua tenuta nello Iowa, sollevava un maiale per portarlo al macello. Il singulto continuò, dapprima con un ritmo folle (40 colpi al minuto) poi più lentamente (20 colpi) fino al 1990. Avete letto bene: 68 anni di sussulti, da quando era presidente Warren Hardy fino a Bush padre e all’invasione del Kuwait; da prima che inventassero la bomba atomica a dopo le firme dei trattati di non proliferazione nucleare tra Usa e Urss.
430 MILIONI DI SUSSULTI – In questo interminabile periodo di tempo, ritmato dagli spasmi di Osborne, si stima che il malcapitato abbia sussultato 430 milioni di volte. Non si sa – purtroppo – per quale motivo abbia smesso. Si sa solo che un anno dopo l’ultimo singhiozzo Osborne è morto, alla bella età di 97 anni. La cosa avrebbe dell’incredibile se non fosse per le rigide regole che determinano l’accettazione dei record e che non ammettono grossolani errori.

P.S. Mi sono permesso di modificare il titolo rispetto a quello del Corriere. Una ricerca in Google vi confermerà comunque che alcuni giornali o pubblicazioni meno famose hanno modificato il titolo e hanno utilizzato quello che ho citato io.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: