Skip to content

Meteorite colpisce ragazzo: salvo

21 maggio 2010

l'articolo originale

Il mondo non ci offre niente di certo. Potremmo essere morsi da un cane buono fino ad un ora prima, potremmo essere investiti da un auto che sbanda, potremmo essere ingiustamente accusati di un reato e arrestati.
E’ una lotteria che ha per premio la “coppa della sfiga” e che nessuno vorrebbe vincere.
Beh: il protagonista di questo articolo è stato estratto su milioni e milioni di candidati. Sfortuna? Ma si è salvato, cosa ancora più rara. Fortuna? Eppoi il dubbio che mi assale da sempre: ma uno che ha una sfiga tremenda e si salva in qualche modo è fortunato o sfortunato????
Io non l’ho mai capito!!!…

Dal “solito” TGCom del 16 Giugno 2009. Raggiungibile qui.

ESSEN (Germania) – Uno studente 14enne tedesco è sopravvissuto all’impatto con un meteorite delle dimensioni di un fagiolo, entrato nell’atmosfera terrestre ad una velocità di 48.000 km/h. Gerrit Blank stava andando a scuola a Essen quando è stato stordito da un lampo di luce e da un fragore assordante. Subito ripresosi il ragazzo si è ritrovato con una cicatrice di 7 cm alla mano destra, a pochi centimetri da un piccolo cratere avvolto dal fumo. L’oggetto non identificato è stato successivamente analizzato all’osservatorio spaziale Walter Hohmann. Secondo il direttore dell’istituto Ansgar Kortem si è trattato di “un vero e proprio meteorite, di un oggetto che viene dallo spazio e quindi di grande valore scientifico e collezionistico”. “La maggior parte di questi corpi celesti – ha proseguito Kortem – non arriva intatto al suolo, vaporizzandosi a contatto con l’atmosfera. Di quei pochi che resistono, circa 6 su 7 finiscono in acqua”.
“Subito dopo – ha raccontato Gerrit – c’è stato un forte rumore, come un di un tuono. Il rumore è stato così forte che le mie orecchie hanno fischiato per ore. Quando mi ha colpito mi ha mandato a gambe all’aria, ed era ancora abbastanza veloce da andarsi ad infossare nell’asfalto”.
A parte la cicatrice sulla mano che gli resterà per sempre, lo studente è illeso. Come racconta il “Daily Telegraph”, il ragazzo aveva una possibilità su un milione di sopravvivenza a un simile “incontro ravvicinato”.
“La scienza mi piace, ha detto Gerrit – ho portato il meteorite ai miei professori che hanno scoperto che era molto magnetico”. Gerrit Blank e’ il secondo essere umano ad essere sopravvissuto ad un impatto meteorico. Nel 1954, in Alabama, un meteorite grande come un chicco d’uva attraversò il tetto di un’abitazione, rimbalzando sui mobili prima di atterrare su una ragazza che stava dormendo ferendola indirettamente ma con gravi conseguenze.

Voglio il meteorite coi formiconi giganti… 😛

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: