Skip to content

Gesù torna sulla terra nel 2050

30 giugno 2010

l'articolo originale

l’87% dei lettori rimarrà stupito da questo titolo. D’altra parte il 72% degli italiani si beve tutte le notizie del TG di Raiuno, per cui può credere anche a questo titolo (che è più credibile).
Benvenuti nel mondo delle statistiche: una scienza seria applicata in modo stupido.
Grazie ai sondaggi possiamo sapere quanto gradimento ha Berlusconi, quanto sano è un inceneritore e, in genere, a quanto si avvicina al 100% il gradimento di chi commissiona il sondaggio.
Possiamo scoprire che il 61% degli europei preferisce il caffè al vetro, che l’89% degli australiani preferisce le auto munite di pneumatici e che il 98% del partito democratico è convinto in buona fede di aver fatto qualcosa.
Tutti questi risultati possono essere studiati, girati e analizzati per cercare di prevedere cosa succederà e cosa diventeremo.
In base a questi dati alcune aziende hanno pianificato, nel 2039, l’uscita di un dentifricio al sapore di tamarindo che tornerà di moda e il WWF ha potuto programmare, nel 2044, di cambiare logo perchè solo pochi anni dopo il panda sarà ritenuto uno stronzo.

Dal TGCom del 23 Giugno 2010. Articolo raggiungibile a questo link.

L’89% degli americani crede che una donna arriverà alla Casa Bianca entro il 2050: evento che rischia di non finire in prima pagina dato che si tratta della stessa data entro la quale – secondo il 41% degli intervistati dalla Pew – Gesù Cristo tornerà sulla Terra. Il sondaggio, come riporta il britannico The Daily Telegraph, mostra che il 64% degli statunitensi è ottimista sul futuro, contro l’81% di una rilevazione simile effettuata nel 1999.
Se infatti il 71% ritiene che entro la metà del secolo sarà stata trovata una cura per il cancro e l’81% che i calcolatori potranno conversare con gli esseri umani, oltre la metà teme una terza guerra mondiale e un 53% un attacco nucleare contro gli Stati Uniti.
Quanto al riscaldamento globale, è una certezza per due terzi degli intervistati – ma solo per il 48% di coloro che si dichiarano elettori Repubblicani, contro l’83% dei Democratici. Il sondaggio è stato effettuato su un campione di 1.546 persone, con un margine di errore di tre punti percentuali.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: