Skip to content

“Soldi a chi va nudo davanti a Obama”. Magnate promette 100mila dollari

29 settembre 2010
l’articolo originale

Il danaro è potere, non è certo una novità.
Col danaro puoi corrompere e comprare oggetti e persone. Puoi far si che succeda quello che vuoi tu quando lo vuoi tu.
Tralasciamo il sensibilissimo discorso riguardante chi controlla realmente il destino del mondo e, nel suo piccolo, quanto sia pericoloso avere persone ricche a capo di un governo.
Per oggi mi accotento del discorso ludico. Di quanto deve essere bello essere ricco senza troppe ambizioni.
Potrei pagare una persona per rinfrescarmi tutto il giorno agitando una foglia gigante, potrei comprarmi quei bastardi di quell’azienda che mi ha tirato un bidone e licenziarli in blocco, potrei ingaggiare qualcuno per fare la cacca tutti i giorni davanti alla casa del sindaco.
Bello.
Il magnate dell’articolo in questione ha un sito internet e per uno scoop è disposto a pagare: 100.000 dollari per chi si fa immortalare nudo davanti al presidente Obama.
In fondo preferisco questi ricchi qua…

Da “Il Resto del Carlino” del 13 Agosto 2010. Scansione dall’originale.

WASHINGTON – Centomila dollari a chi riesce a piombare nudo davanti a Barak Obama alla Casa Bianca. E’ quanto offre un eccentrico magnate dei nuovi media, tale Alki David, che a soli 42 anni ha già accumulato una fortuna di quasi un miliardo e mezzo di euro. La sua passione è di offrire ricchi premi a chi compie imprese estreme per poi pubblicarle sul suo portale internet “Battlecam”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: