Skip to content

Il WC hi-tech diventa un dottore

14 ottobre 2010

l'articolo originale

Eravamo convinti che riguardo al WC non ci fosse più niente da inventare ed invece eccoci smentiti.
Anche se, lo ammetto, immaginandomi proprietario di un simile prodigio della tecnica credo mi sentirei sempre in soggezione al pensiero di cagarci dentro!
Però complimenti alla ditta per l’invenzione. Mi vedo già il successo del prodotto e la necessità per l’azienda di un incremento dell’organico (in tutti i sensi “organico”. Giuoco di parole… :-P).
Mi vedo gli annunci sui giornali alla ricerca di tecnici per assistenza su prodotti di altissima tecnologia.
Eppoi ci si trova a casa della gente ad aggiustare cessi…
Infine l’ultima nota: neanche questo non fa il caffè! Anche se li sono in Giappone… Per il mercato inglese oltre alle analisi preparerà il Thè.
Da noi preparerà il caffè. Se stai bene.

Dal TGCom del 22 Settembre 2010. L’articolo è qui.

Le lunghe attese dal medico per fare le analisi vi hanno stufato? Adesso potete tenere sotto controllo la vostra salute direttamente da casa. Seduti comodamente sul vostro WC. Si, avete capito bene. I giapponesi, manco a dirlo sempre loro, hanno inventato la “smart toilette”: un gabinetto intelligente, perfettamente in grado di eseguire un completo check up delle condizioni fisiche, mentre viene utilizzato.
Ma come funziona lo “smart water”? Niente di più semplice. Mentre state espletando le vostre funzioni corporali, il wc raccoglie i dati per l’analisi delle urine, per misurare la temperatura corporea e tenere sotto controllo il peso forma. Basta invece indossare un braccialetto per stabilire la pressione arteriosa e quella del sangue. I risultati vengono immediatamente inviati al computer dei “fruitori”, attraverso un sistema wireless.
Ma i nipponici ne sanno una più del diavolo e hanno pensato anche ai più anziani a digiuno di tecnologia e impianti hi-tech. La lettura del check up della salute compare direttamente sullo schermo di un pannello posizionato accanto alla toilette intelligente. Quindi anche per i più restii all’informatica, basta avere un paio di occhiali e controllare i risultati.
Ogni volta che c’è una “chiamata della natura” il wc risponde. Facciamo pipì e una provetta si posiziona in automatico per raccogliere la dose necessaria. Intanto, il braccialetto controlla la nostra pressione arteriosa. Mentre ci laviamo le mani, veniamo automaticamente pesati, con tanto di controllo della percentuale di massa magra e massa grassa. Come dire, nessuna perdita di tempo ma tanto di guadagnato.
Ma non per le nostre tasche. Il water costa tra i 4 mila e i 6 mila dollari.
Negli ultimi anni il wc ha trasformato il proprio look…e anche il ruolo. Designers alla moda e creatori bizzarri hanno ideato forme nuove sempre più confortevoli, e lo hanno accessoriato con tante stravaganze per intrattenere chi lo usa. Dai sistemi per aromatizzare i sanitari ai simulatori di rumori alternativi per mimetizzare altri rumori imbarazzanti. Ma l’idea del “sanitario evoluto” che diventa un dottore è della ditta giapponese Toto, con la partnership dell’immobiliare Daiwa House.
Alla prossima invenzione il bagno, il “compagno di tante avventure” ci consiglierà sulla scelta del look più adatto alla giornata o ci leggerà il giornale. Gli ingegneri e gli inventori giapponesi sono già all’opera per noi.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: