Skip to content

Senza carta, non può essere assolto

15 dicembre 2010

l'articolo originale

Oggi Berlusconi ha riottenuto la fiducia dopo aver corrotto diversi parlamentari. Quando leggerete queste righe spero guarderete con tristezza e con un futuro migliore queste righe drammatiche.
E’ l’Italia.
Un paese dove le istituzioni e quello che abbiamo di più importante viene preso in giro e rigirato fino a diventare paradossale e ridicolo sotto gli occhi di tutti senza che nessuno si indigni neppure.
Questa notizia è di una gravità assurda, ad esempio, e sono invece qui a citarla perchè portata in secondo piano e titolata come una barzelletta.
Cos’altro posso dire? Prendiamoci pure in giro!
Questa è solo la nostra “giustizia”.

Dal TGCom del 13 Dicembre 2010. A questo link.

“Non c’è carta per fotocopiare gli atti”, è stata la sommessa risposta del magistrato della procura di Roma agli avvocati di un fotografo d’arte che dal 2008 aspetta l’assoluzione da un procedimento. Lo sfortunato fotografo era stato coinvolto infatti in un’indagine avviata nel 2006 dal reparto di Tutela del Patrimonio Culturale in un’inchiesta per traffico internazionale d’arte. Ma già il 22 dicembre del 2008, era apparso estraneo ai fatti.
Il motivo per il quale l’uomo era rientrato nella lista degli indagati: il ritrovamento di alcune foto su delle opere d’arte al centro delle indagini. Ma già nel primo interrogatorio il fotografo aveva esaustivamente dato le sue motivazioni: un mercante lo aveva invitato a Chiasso, in Svizzera per fare degli scatti ad alcuni quadri. E per avvalorare la sua innocenza aveva messo a sua disposizione, tutto il suo archivio.
Il 22 dicembre l’autorità giudiziaria dispone la restituzione del materiale fotografico e nel 2009 gli avvocati dell’uomo chiedono l’archiviazione del procedimento, ai danni dal loro cliente, al gip. Ma da quella data a oggi nulla di fatto. Poiché, prima il pm che si occupava del caso viene trasferito in altra sede, poi le carte del processo rimangono in sosta sul tavolo di un altro magistrato e dopo alcuni mesi le stesse carte passano a un terzo pubblico ministero che non può procedere alla richiesta di archiviazione “a causa dell’assenza di carta per la fotocopia dei 13 faldoni” da inviare al gip.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: