Skip to content

Gb, governo pensa a tassa su divorzi

11 gennaio 2011

l'articolo originale

Sento molte persone affermare che se l’Italia va male non è colpa dei politici attuali.
Sento dire che noi “comuni mortali” non potremmo fare meglio di loro se ne avessimo l’opportunità perchè se loro sono arrivati dove sono è grazie al fatto che sono “tosti”, non delle nullità come noi.
Sarà.
Ma il buon vecchio buonsenso secondo me è sufficiente.
E lo puoi trovare in chiunque.
Il matrimonio ultimamente viene preso “alla leggera”?
Ci si sposa per lasciarsi in un paio d’anni?
Magari si lasciano dei figli traumatizzati nel vedere la famiglia che si sfascia?
La politica può far qualcosa? Si: può fare le leggi.
La proposta di legge in Inghilterra è semplice: se si arriva al divorzio vi tocca pagare una tassa per pagare le procedure legali relative e soprattutto per aiutare eventuali figli in questa brutta situazione.
Se proprio volete sposarvi pensateci due volte.
E se volete divorziare verificate che sia proprio l’ultima soluzione.
Giusto per voi?

Dal TGCom del 10 Gennaio 2001. A questo indirizzo l’articolo originale.

Scoraggiare separazioni e divorzi, soprattutto se la coppia ha figli. E’ questo uno degli obiettivi di una discussa “tassa” sui divorzi che potrebbe ben presto essere introdotta in Gran Bretagna. Tutte le coppie sposate con figli, in caso di separazione, dovranno pagare una quota che servirà per finanziare il sistema che gestisce e supervisiona l’affidamento e il mantenimento dei figli.
La misura verrà annunciata a giorni dal sottosegretario conservatore al ministero del Lavoro e delle Pensioni, Maria Miller. “L’obiettivo – ha detto la donna – è quello di convincere i genitori che il divorzio debba essere l’ultima soluzione possibile. Tutto il sistema deve essere poi rivisto in favore del concetto di famiglia”.
A quanto si apprende, la Miller dovrebbe chiedere una consultazione pubblica per trovare il modo migliore di tassare i ‘divorziandi’. Il balzello andrà a favore della Child Maintenance and Enforcement Commission (Cmec), l’agenzia che supervisiona il lavoro della Child Support Agency (Csa).

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: